frammento 13

NARRATORE

Il profumo della carta è qualcosa di magico.

In questo momento vorrei mostrarvi questi diari e farveli sfogliare, per farvi vedere le pagine piene di diverse grafie che cambiano al mutare dello stato d’animo e dell’orario. Pagine ricche di macchie, sulle quali, sicuramente, sono cadute delle lacrime e che hanno anche visto sbocciare dei sorrisi.

Che dono la scrittura! Così come tutta l’arte che ci regala la possibilità di esprimere ciò che si ha dentro, le sensazioni, i ricordi….

Possiamo scendere e scavare dentro noi stessi, in quel fantastico luogo che è un “porto sepolto”. Un luogo dove le navi partono e arrivano, pieno di colori e profumi davanti a un mare che sorprende: a tratti ci regala la sua calma, mentre, altre volte, la sua tempesta.

Ci viene data la possibilità, tramite l’arte, di provare a portarlo alla Luce.

Quando si riesce a vedere qualcosa di così grande è impossibile non volerlo condividere e ci si prova.

Un immenso regalo che, purtroppo, porta con sé un’eterna insoddisfazione, dovuta all’impossibilità di mostrare agli altri cosa realmente c’è lì sotto. Per quanto si possa essere bravi, per quanto possa essere grande il dono che si possiede e si possa cercare di riportare l’immagine il più fedelmente possibile, tanto rimarrà nascosto come un “inesauribile Segreto”

16